Negoziazione di CFD

CFD sta per Contract for difference. Si tratta di uno strumento finanziario altamente speculativo che dovrebbe essere utilizzato solo da persone consapevoli e consapevoli delle conseguenze di tali azioni. Nell’articolo di oggi, daremo un’occhiata più da vicino alle attività di trading dei CFD e mostreremo cosa gli investitori dovrebbero cercare quando fanno trading e scelgono un broker di CFD.

Il trading con i CFD in sintesi

I CFD sono altrimenti contratti per differenze di cambio. In pratica, si tratta di un accordo tra due parti che si accordano per scambiare un importo pari alla differenza tra il prezzo di apertura e quello di chiusura di una posizione. I CFD erano già utilizzati dagli investitori istituzionali negli anni ’90. I CFD appartengono al gruppo dei derivati, il che significa che il loro prezzo dipende direttamente da alcune attività sottostanti come le azioni o gli indici. È inoltre molto importante che nel caso dei CFD, gli investitori non acquisiscano azioni della società o altri beni reali.

Tutti coloro che negoziano CFD dovrebbero sapere che si tratta di uno strumento di trading altamente speculativo che può generare enormi profitti, ma anche perdite. Il trading con i CFD è un’area particolarmente interessante per gli investitori che sono disposti ad assumersi il rischio di speculazioni su qualsiasi attività sottostante. Prima di intraprendere qualsiasi azione concreta, è consigliabile fare una revisione completa delle offerte proposte dai broker online, in quanto le loro condizioni sono spesso molto diverse.